Il Salvatempo di Amazon non va

Amazon’s Fire phone now only costs $1 if you buy it with a 2-year AT&T contract. When it launched a few months ago, it was $199. If only it had been priced at $1 when it launched in July, perhaps it wouldn’t have been such a failure.

Immaginate uno smartphone con una sola app precaricata, il Salvatempo Coop. Amazon contunua ad accorciare la catena ai clineti, quando farà il botto (noo, impossibile, fiugurati ricorda nulla?) chissà che fine faranno i loro contenuti…

Da The Fire Phone Is Officially a Failure | WIRED.

BBEdit 11

BBEdit

Forse sono monotono, ma alla domanda “perché comprare un Mac?” la risposta è “perché ci gira BBEdit.”.

Bare Bones Software | BBEdit 11 is here!.

Nonsolosigle

E tre. Per la terza volta l’abolizione del Pra viene scritta nero su bianco in un disegno di legge del governo Renzi. E per la terza volta scompare dal testo definitivo. Dopo il ddl “spending review” ad aprile, dopo il ddl “sforbicia Italia” a luglio, stavolta è il turno del ddl “stabilità”, l’ex Finanziaria. Nel cui testo finale, di cui Quattroruote è in possesso, non vi è più traccia di una riforma di cui si parla da vent’anni. Anche stavolta, insomma, una misteriosa manina è riuscita a “emendare” il testo del governo ancor prima dell’esame del parlamento. Ed è legittimo chiedersi, a questo punto, se abbia ancora senso, per l’esecutivo guidato da Matteo Renzi, continuare a esporsi a tali brusche ritirate.

E col PRA, restano anche il CdP e l’IpT. L’unica cosa che il comico fiorentino ha abolito è il PD.

Da Riforme – Contrordine, Il Pra Non Sarà Abolito – Quattroruote.

play-v6: real music from Arduino Uno!

Da: ▶ play-v6: real music from Arduino Uno! – YouTube.

The Art of Satire

Da: ▶ Unquiet Film Series – The Art of Satire – YouTube.

Dieta merditerranea

Schermata 2014-10-22 alle 12.40.44

Almeno una volta coi giornali ci pulivi i vetri.

Da: Le 22 cose vietate in giro per il mondo che non avresti mai pensato lo fossero: ovetti Kinder, chewing gum e … Claire Danes (FOTO).

Non abbiate fretta, siete sulla buona strada

Schermata 2014-10-22 alle 12.10.32

Da una pagina dello Store Dell.

Cinque mesi dopo

E ancora stiamo qui a farci le pippe sull’Europa.

FirstHand Classic

220

In occasione di Auto e Moto d’Epoca, a Padova dal 23 al 26 ottobre, con FirstHand Classic Mercedes-Benz lancia il primo programma riservato a youngtimer ed oldtimer della Stella selezionate e garantite: una nuova rivoluzione nel mercato dell’usato premium che supera oggi per la prima volta la barriera dell’età. Unici requisiti richiesti per diventare FirstHand Classic sono l’aver compiuto almeno vent’anni ed il sigillo del Mercedes-Benz Classic Milano, il nuovo punto di riferimento italiano per gli appassionati del mondo del Classic firmato Mercedes-Benz, con sede a Milano in via Daimler 1. FirstHand Classic nasce dall’esperienza acquisita negli ultimi anni con il programma di usato selezionato e garantito FirstHand e ne offre le stesse garanzie. Tutte le vetture FirstHand Classic saranno riconoscibili grazie ad un’esclusiva placca sul radiatore.

Provate a portare non un’Alfa 75, o un’Alfa 90 2.5 Q.O. ma una Spider 4a serie in un Motor Village e vedete quale insulto fresco di conio (magari involontario) hanno pronto per voi.
E pure fosse che prendete uno quasi prossimo alla pensione con una passione personale per il modello, i pezzi e la formazione per riparare questi modelli?
Bene, in Mercedes hanno lanciato il programma FirstHand Classic, per le auto con più di vent’anni.

Da Auto e Moto d’Epoca 2014 – FirstHand firma la passione per le oldtimer | Sito Media Mercedes-Benz Italia > Brands & Products > Mercedes-Benz Cars > FirstHand da cui è tratta anche l’immagine.

Non v’è chi non veda

“Il PRA, che dipende dal Ministero dei Trasporti – scrive Di Vico – vuole dal Comune di Milano un milione l’anno per accedere alla propria banca dati. Un milione per controllare se una targa appuntata su una contravvenzione sia giusta e a chi sia intestata l’auto. In passato le amministrazioni facevano esattamente così, per passare dati ad altri enti — comprese le università — si facevano pagare.

Con gli “open data” questo sistema medievale doveva essere rottamato e così hanno fatto diverse amministrazioni. Non il PRA che ha scritto una lettera di tre pagine per sostenere il diritto all’aggio. Il testo è la quintessenza del burocratese “orbene”, “in primis” e “non v’è chi non veda”, la citazione di DPR, pareri del Consiglio di Stato, una valanga di commi.

Ricordo che quello che doveva chiudere a marzo 2014, secondo Renzi chiuderà entro il 2017.

Per il resto, OpenData chi?!

Da Open Data colpiti e affondati dall'ente inutile PRA – Tom's Hardware.