MultiFriedAir 1.6

galeria-4-xl

Web Edition. La Fiat 500X Web Edition si basa sulla 1.6 E-torQ 110CV 4×2 Popstar da 20.000 euro con l’aggiunta dei cerchi di lega da 17″ bicolore diamantati e delle calotte degli specchi retrovisori esterni nere, ma viene proposta al prezzo di 17.250 euro

Il MultiAir è una tecnologia di controllo dell’alzata delle valvole sviluppata in Fiat Powertrain, che è stata venduta come lo stato dell’arte permettendo di essere applicata a diversi motori senza modificarne il progetto, riduzione di emissioni e consumi con una struttura semplice ed affidabile.
Ecco che nella nuova 500X Sgnocs (non mi chiedete di ricordare i nomi del cazzo degli allestimenti della Fiat), ci mettono un bel 1.6 E-torQ.

Ma cos’è l’E-torQ?
È un vecchio motore sviluppato congiuntamente nel 2009 da Chrysler e Rover per il Sud America, e venduto dal 2010, che può essere alimentato sia a benzina che ad etanolo (la “e” viene da lì ed è più potente ed ha coppia (“torque“) maggiore ad etanolo).
Se fosse una tendenza e non un incidente, forse la nuova berlina a marchio Alfa Romeo (notare “a marchio”) potrebbe avere il V6 Busso, oppure il diesel Perkins della Giulia Diesel.

* * *

Da Fiat 500X – Tutti I Prezzi Di Listino Per Il Mercato Italia – Quattroruote.

Immagine da Galería – Grand Siena – Fiat.

120 mph (192 km/h) Crash Test

Da: 120 mph (192 km/h) Crash Test – YouTube.

Ce l’abbiamo nel dizionario

Cleptocrazia (dal greco: κλέπτω “kleptō” (rubare) e κράτος “kratos” (governo), ovvero governo del furto) è un termine informale peggiorativo, per indicare una forma di governo che rappresenta il culmine della corruzione politica e che rappresenta una forma estrema dell’uso del governo per la ricerca della rendita.

Da Cleptocrazia – Wikipedia.

Sergia?

La berlina media dell’Alfa Romeo che arriverà nel prossimo mese di giugno potrebbe non chiamarsi Giulia: questo è quanto anticipa Automotive News, in riferimento al modello figlio del progetto 952.

Da Alfa Romeo – La Berlina Media Potrebbe Non Chiamarsi Giulia – Quattroruote.

Sintesi perfetta ma incompleta

Juventus, Agnelli: “Moggi possiamo perdonarlo, importante per la nostra storia” Il presidente bianconero apre alla possibilità di avere allo stadio l’ex dg che fu coinvolto nello scandalo di Calciopoli: “Siamo il Paese del cattolicesimo e del perdono”

In questa frase c’è tutta l’Italia, dai tempi dell’impero romano ad oggi; certo, due parole sulla Mafia poteva anche dirle, eh…

Da Juventus, Agnelli: "Moggi possiamo perdonarlo, importante per la nostra storia" – Repubblica.it.

No, uso AdBlock

Google sta sperimentando un nuovo progetto che si chiama Google Contributor, pensato per offrire un’alternativa al classico sistema di ricavo per i siti basato sulla pubblicazione di annunci pubblicitari attraverso il suo servizio Google Adsense. In pratica, il servizio permette ai lettori di un certo sito di versare qualche dollaro ogni mese a quel sito e in cambio di non vedere più le pubblicità di Google su quelle pagine.

Da Pagheresti per togliere la pubblicità dai tuoi siti preferiti? – Il Post.

* * *

Adblock Plus – Surf the web without annoying ads!.

Faso vi insegna come battere le mani a tempo

▶ Casa Elio e le Storie Tese: Faso vi insegna come battere le mani a tempo – YouTube.

Editoria chiama, Dario risponde

Vedi Unlibroèunlibro.
Ora, il problema1 qual è?

Questo: #unlibroèunlibro ? proprio, proprio no! (aka arridatece i nostri diritti) – a Quinta 's weblog : un Blog di Stefano Quintarelli.

* * *

  1. eDue – A book, is a book, is a book, isn’t an e-Book

La fertilità del Nilo

In genere gli articoli del MinCulPop li salto a pie’ pari, ma in questo caso il tutto è troppo bello per poterlo lasciar scorrere senza almeno ricordare gli studi medi inferiori, quando si parlava del limo.

Per tornare alla politica, pare veramente saggia la decisione che sta maturando nel Pd di far slittare le primarie per i candidati alle elezioni regionali. Nella speciale classifica delle cose da risparmiare ai liguri, subito dietro le polemiche tra istituzioni viene appunto una fangosa competizione tra democratici aspiranti presidenti. A dirla tutta, più che rinviarle a gennaio le primarie liguri potrebbero benissimo essere cancellate. Una politica sana dovrebbe poter regalare a una regione in grave difficoltà una proposta forte, indiscutibilmente valida, convincente, condivisa. L’ideale sarebbe che la soluzione scaturisse dallo stesso Pd ligure, che dimostrerebbe così una maturità degna del consenso da andare a chiedere in primavera agli elettori. Se non dovessero mettersi d’accordo, potrebbe intervenire il Nazareno: detto anche da cittadino romano, non sempre le primarie producono gli effetti migliori.

1) Nella speciale classifica delle cose da risparmiare ai liguri, subito dietro le polemiche tra istituzioni viene appunto una fangosa competizione tra democratici aspiranti presidenti.

Le primarie sono una cosa da risparmiare ai cittadini. Guarda tu quanto è cambiato il PD nell’ultimo anno. Adesso chiedere ai cittadini chi vogliono candidare è entrato nella top ten delle cose da evitare.
Uno dirà ma quelli hanno altre cose cui pensare. Da qui a gennaio? Ah, beh, questa sì che è una notizia.

2) Una politica sana dovrebbe poter regalare a una regione in grave difficoltà una proposta forte, indiscutibilmente valida, convincente, condivisa.

Una politica sana, quella delle primarie non lo è, se non fosse chiaro, regala (mangino brioches?!) a una regione in difficoltà una proposta forte, indiscutibilmente valida, convincente, condivisa.
Visto che state co’ le pezze ar culo e solo per quello, allora evitiamo buffonate e (ma solo per questa volta) facciamo una proposta valida. Tirarla fuori da quale cappello, in virtù di quel miracolo non è dato sapere; ma sarà chiaro a breve…

3) L’ideale sarebbe che la soluzione scaturisse dallo stesso Pd ligure, che dimostrerebbe così una maturità degna del consenso da andare a chiedere in primavera agli elettori.

Siccome il PD si fonda(va?) sulle primarie, l’ideale sarebbe che lo stesso PD ligure (che par di capire è ente terzo rispetto ad iscritti e votanti ed in questi giorni non abbia altri pensieri), tirasse fuori una candidatura degna del consenso da andare a chiedere agli elettori. Che dunque evitando polemiche e litigi, ma sopratutto con tutti i pensieri che hanno, potrebbero andare a votare mettendo solo un croce su quanto stabilito dal PD ligure; comodo no?
Comodo o meno che sia, c’abbiamo sempre la fiche cadeu Panto®:

4) Se non dovessero mettersi d’accordo, potrebbe intervenire il Nazareno

Eccolo! Ragazzi, se fate le primarie e rischiate di affogare il candidato di Matteo nostro, perché è di questo che stiamo parlando, commissariamo il PD ligure e vi mandiamo il solutore da Roma.
Se non fosse chiaro quanto scrivevo qualche giorno fa:

ecco poi l’ultimo sassolino da togliere dalla scarpa del comico toscano:

5) detto anche da cittadino romano, non sempre le primarie producono gli effetti migliori

C’è per caso una neo diplomata brillante che vorrebbe fare il sindaco di Roma, in sala?!
Dai su non siate timide, invece del motorino, per la maturità una bella fascia tricolore.

* * *

Da Il maltempo e le primarie PD in Liguria – Il Post.

Posso conoscerne le motivazioni?

▶ Neon Genesis The Pills : Death & Rebirth – YouTube.