Fripp, Double Fripp, Bob and Drop

Robert FRIPP, è un personaggio noto quanto ad anticonformismo.

È un leader che vive nella penombra, chi lo ha visto(!) almeno una volta in concerto, si sarà accorto.

FRIPP è stato un precursore dell’autogestione dei diritti d’autore, ed ha fondato una casa discografica (DGM) del cui nome non è dato sapere le origini e men che mai il significato, potendo solo congetturare sul termine “Discipline” da molti considerato (ed io tra questi mi annovero) il suo capolavoro insieme ai King Crimson.

Fripp ha un diario (un BLOG ante litteram, se volete) da anni, con la particolarità di essere in rete; in questo suo blog talvolta esprime alcuni filosofemi, altre volte le sue ontologie, altre volte parla di Mac e del suo rapporto con la tecnologia.

Questo pacato (con la “c”) personaggio dall’esistenza defilata ma granitica, dai principi sani e saldi sta registrando i “plin plon” di Microsoft™ Windows™ Vista™, seguendo Brian ENO che ha composto il famoso tono di boostrap di Windows™ 95.

Per uno che si vede e non si vede, che c’è ma non si vede, l’esserci dietro Vista™ senza esser visto dev’essere stato un calembour irresistibile persino per lui.
Questo dicono i suoi ammiratori.

Per essere un anticonvenzionale alternativo defilato uomo di granitici principi, quando si tratta di fare marchette e mettersi i tasca i soldini, è fin troppo allineato e convenzionale.

Dei bei vecchi tempi il filmato mantiene solo una certa oscurità ambientale, ma nulla dell’infastidito Robert che sembra ricevere una coltellata ad ogni scatto fotografico dal vivo, come se con la foto qualcuno gli rubasse l’anima.

Ed invece anche lì e’ un problema di royalties.

Di M$ Vista™ cosa dire?

Che quanto a soundscape®, si preannuncia palloso, e inutilmente costoso qualunque sia il suo prezzo, visto che in esso sono comprese performance inutili come quelle del Robert cremisi.

Di Fripp cosa dire?

Che per uno che considera fondamentali e parti di se cose come l’arte e diritti inalienabili quelli sulla propria creatività, per essere uno che si racconta sotto talmente tanto da tenere un diario pubblico da ben prima che il termine blog fosse coniato, stranamente non fa menzione della cosa nel suo diario; forse perché il filmato e la notizia dovevano andare in esclusiva su MSDN.com.

In tutta questa storia, la proverbiale personalità di Robert FRIPP non s’è proprio Vista™.

* * *

R 20110702 1423

4 pensieri riguardo “Fripp, Double Fripp, Bob and Drop”

  1. Per i soldi in ballo (che posso solo supporre) i suoni a Vista glieli avrei fatti io stesso con la bocca.

  2. Alcune precisazioni e alcune considerazioni che mi sembra il caso di fare:1. DGM significa discipline global mobile2. Mr Fripp ha un problema agli occhi, e ogni flash è più o meno come un cazzotto in faccia….3. Ho la sensazione che la maggioranza degli utenti MS non sappia neanche lontanamente chi sia, come tra l'altro non aveva idea di chi fosse Brian Eno, quindi questa cosa mi sa più di pippa autocelebrativa dei directors di MS, bravo Fripp falli male e fatti pagare tantissimo !!! :)4. Quale musicista avrebbe rifiutato una session del genere ?5. Se qualcuno è interessato a scoprire l'aspetto (molto britsh) montypythonesco di Fripp si ascolti "The Cheerful Insanity of Giles Giles and Fripp", il primo disco di Fripp, assolutamente da conoscereLa fama di uomo in penombra è stata montata soprattutto da chi Fripp non lo conosce, testimonianze dirette di persone che hanno fequentato i seminari del Guitar Craft raccontano una persona un po' diversa (sembra che sia un vero goliarda)….Penso che qualche pregiudizio in meno non farebbe male….. poi il fatto che abbia delle idee (anche molto forti e personali) non significa per forza che non debba prendersi un bel pacco di soldi da quei quattro caxxoni di MS..:9ciao

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: