8C Competizione (Lo stallone aiuta il Tridente)

Dicono che la 8C competizione verrà prodotta.

Guardando ai dati meccanici ed al probabile posizionamento nel listino, il suo nome dovrebbe essere Alfa 33 Stradale; ma 33 è già stato usato per un modello erede dell’Alfasud.
Quindi per una vettura tutt’altro che prestigiosa, diremmo onesta: per generazioni, quindi, quel nome è stato bruciato.

Se invece puntassimo la nostra attenzione sul dato estetico, la nuova Alfa dovrebbe chiamarsi Giulia TZ2.
Da questo punto di vista complimenti a chi l’ha disegnata, perché mettere su una macchina del 2007 (pare), connotati estetici dei una macchina degli anni ’60, senza che il risultato sembri retrò, o senza produrre un appiccicaticcio di epoche, è cosa che richiede una certa bravura.

Anche il rischio che si tentasse di appiccicarle addosso i vestiti di Giugiaro attualmente in voga, avrebbe potuto produrre mostri. Non è che 159 e Brera siano mostri, anzi, ma sono una berlina la prima ed una cosa brutta la seconda.
Questa dovrebbe essere una granturismo.

A proposito di vetture recenti e nomi, sono bruciati anche 159 e Alfetta, che furono della stessa macchina.
La 159 fu, infatti, la seconda macchina a vincere un campionato del mondo di Formula 1 (la prima fu la 158 nel 1950) e 159 fu il suo nome di progetto.

Ma poiché le macchine per alcuni non sono solo un insieme inquinante (ogni senso) di materiale, ma anche oggetti emozionanti, corpi meccanici se non vivi almeno da vivere, finì che all’algido Modello 159 gli amanti dettero un nome di battesimo, oltre a quello di famiglia.

E nacque l'”Alfetta“.

La scritta Alfetta, come in epoca recente per 33 con molta meno fortuna, finì per adornare in corsivo il culo di una delle Alfa da tutti i giorni.
Una delle più belle mai costruite, ed una delle migliori visto che la berlina in argomento aveva la stessa meccanica (concettualmente) della Formula 1 progenitrice a partire dal Ponte De Dion (anche se montato a “punta avanti”) e della disposizione meccanica Transaxle.
Fu a tutti gli effetti un’Alfetta da strada, un’Alfa Romeo, un’auto da guidare con piacere.
Lo è ancora.

* * *

Ora, il problema è che la 8C competizione, non è un’Alfa, ma una Maserati (e transitivamente una Ferrari) con la carrozzeria del Centro Stile Alfa Romeo.

Non è nemmeno detto che serva ad aumentare la quota di mercato dell’Alfa, probabilmente a rendere maggiormente conveniente la produzione delle Maserati, che beneficerebbe del volume di pezzi in più. Siccome una delle norme fondamentali del mercato vuole che aumentando il numero di pezzi prodotti, il costo marginale scende, ecco spiegato il tutto.

La Maserati è stata recentemente rilanciata grazie alle sinergie Ferrari, e quest’ultima ha a sua volta beneficiato dell’aumento di pezzi prodotti per allestire le Maserati, con le stesse considerazioni fatte qui sopra.

Due problemi.

Primo, la Maserati ora è tornata sotto la gestione diretta Fiat, perché non “sporcasse” l’immagine Ferrari più di quanto è stato necessario.

Secondo, l’Alfa non avrà la possibilità, almeno sembra, di beneficiare a sua volta di un oggetto meno blasonato che le tira la produzione.

Adesso delle due l’una: o quella meccanica farà sfondare Alfa in USA, e a quel punto Maserati avrà nuovamente dei grossi problemi di posizionamento nel mercato, cosa che tutti in qualche modo in cuor nostro sappiamo; oppure sarà indifferente per le sorti dell’Alfa, il che ne farà, tutto sommato, un modello flop.

Intendiamoci, malgrado tutto è comunque un bene che Alfa torni nel segmento delle granturismo. Sarebbe bene (forse persino “giusto”) evitarle brutte figure.
Comunque vada, l’esistenza di questa nuova GT completerà il tridente (!) italiano nel settore, con una particolarità: Ferrari nacque da una costola del Biscione, adesso è un’Alfa che rinasce dal Cavallino.

Anche se sembra che il Cavallino venga usato solo come stallone e non voglia in alcun modo riconoscere questa puledrina, ed anche se mamma Maserati la guarderà con preoccupazione fin dai suoi primi passi.

E stando alle prime ecografie, ne ha ben donde…

R 20100916 1620

2 pensieri riguardo “8C Competizione (Lo stallone aiuta il Tridente)”

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: