Tenuti(si) in altissima considerazione

C’è una cosa che da sempre mi dà al cazzo, dai tempi del De Bello Gallico: quelli che parlano di se stessi in terza persona sperticandosi in lodi. Ammesso che ci sia una differenza anche marginale tra i due fenotìpi, questa pratica abbonda tra gente di spettacolo e politici. Ovvero due categorie che in teoria dovrebbero essere giudicate dagli altri.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: