Università? A distanza! (Un grande classico)

Odissea quotidiana
Odissea quotidiana

Odissea quotidiana

Canto primo
Poloroma: (accecato dalla connessione di rete conficcata chissà dove) “Chi Sei?”
Ulisse: (brandisce un bollettino di pagamento da 1.300,00€/anno) “Nettuno

Canto secondo
Ulisse: (è il primo di maggio, Ulisse è nella grotta che studia) “Avrei bisogno di parlarle con una certa urgenza”
Professore: (la scena dura undici giorni eppure Ulisse non dorme; è il dodici di maggio) “Venga a ricevimento dopo il ventisei, sono ad un congresso”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: