Donna, mamma, stronza

Tagliare la strada ad uno con 1370 kg di roba sotto il culo lanciati ai 130, può starci.

Farlo perché troppo presa nel sorpasso (quindi a più di 130) ti sei accorta che l’autogrill cominciava proprio alla fine del mio cofano anteriore, può starci.

Farlo con ancora la freccia a sinistra innestata, ci sta tutto.

Farlo con due bambini a bordo che stavano in ginocchio sul sedile posteriore a fare la linguaccia agli automobilisti sorpassati, può starci.

Spero almeno che qualora tu dovessi riuscire nel tuo intento suicida tu sia sola in macchina su una strada deserta.

Mugo?

L’altra sera ero a cena a Cantù; non chiedetemi come ci sono finito che non lo so.

Comunque ero lì che cenavo a Cantù, che da una tavolata avvinazzata mista male/female, Italia/Inghilterra, uno dei mobilieri locali, esterna una minchiata in un inglese stentoreo (ma very stentoreo and a much great minchiata indeed) e poi chiosa:

Ennò, bisogna dire pane al pane e pino alpino

Forse tra al e pino ci va uno spazio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: