Non comprarmi non ti sento

Pare che BestBuy stia un po’ sull’incazzato andante con HP perché di 265.000 TouchPad ne abbia venduti solo 25.000 malgrado un ribasso di 100 USD1.
Incazzata perché adesso HP vorrebbe comunque che le fossero pagati ai 90 giorni tutti e 265.000.

Sorprende che un colosso della distribuzione come BestBuy abbia preso una toppa così clamorosa, ma questo è l’unico elemento di sorpresa in questa storia; tutta ampiamente prevedibile2.

In merito a Palm, poi IBM, poi 3Com, poi Palm separata da Palm OS Access, poi – RIP – HP, spero sia chiaro a tutti che si tratta di suicidio.

Anni fa, il Roam (qui a fianco nei link per quanti non lo conoscessero) era anche un PUG – Palm User Group – italiano.
Quindi una certa vicinanza con Palm c’era, e vi assicuro che la sensazione era quella di avere a che fare con un ministero.

Poi col tempo la situazione è cambiata, e il tutto è passato da grigio e generico ministero fantozziano a ministero dell’interno; non si sapeva più un cazzo, tutto segretissimo, tutto no comment.

Quando uscì webOS™ fu una sorpresa per tutti, sopratutto per gli sviluppatori e infatti ancora oggi praticamente NON ci sono applicazioni per webOS™3.
Alla fine, superato lo stupore, chiedemmo accesso al sostituto del PDN – Palm Developer Network – e ci fu detto che la documentazione era pubblica, ma tutto il resto a partire dai dispositivi era riservato ad USA e Canada.

Apprezzai, ed infatti, scrissi testualmente (come chiosa):

If this is your final word about developers outside your country, that’s a pity; It is difficult to describe our feelings about your way to manage connections with PUGs ang PDN subcribers, but we have a word for that, and it’s “vaffanculo”. If you know someone who’s italian mother-thogue, please ask him to translate this for you. Bye

Poi col tempo si ricacarono tutto (in ritardo, incolmabile ritardo), ma intanto erano falliti.

L’ultima stronzata di HP è stata quella di fare annunci (palmari?! macché webOS™ è perfetto per le stampanti!) senza conoscere il prodotto, col risultato di allontanare definitivamente anche quei due/tre che comunque avevano superato il muro di fuoco, le fauci del drago, il lago di merda (in apnea) e il bacio avvelenato per arrivare al PDN, poi webOS™ DP, perché sviluppare applicazioni per una stampante, anche touch, non è proprio un modo di essere concorrenziali con Android e iOS e sperare di viverne.

Peccato sì, ma una storia da manuale su come mandare fallita una società che aveva praticamente il monopolio di un mercato che aveva pure inventato.

Per la cronaca Palm fu quella che a suo tempo sconfisse Apple4 Newton mandò fallita PSION, e…
Ma questa è un’altra storia.

La storia di Palm è quella di un’azienda che ha sempre ostinatamente ignorato clienti, mercato e sviluppatori; e che, quando non l’ha ignorati, ne ha spesso sfiorato l’irrisione.

* * *

  1. ONG, Josh – Best Buy upset with HP over selling just 25K TouchPads
  2. eDue – Viir, Pritrii e Tucc’Ped
  3. eDue – There’s One App
  4. eDue – It’s fenomenal (Incredible, Amazing, boom!)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: