Alfa 164 3.0 V6 24V e Apple PowerBook 140

Sono anni che cercavo di ritrovare questa notizia1, e oggi finalmente sono risalito alla fonte (grazie ad AdP2!):

Come viaggiare in 164 con un PowerBook nel cassetto
Altra notizia degna di rilievo è il concorso cui partecipano i compratori di PowerBook e che ha come premio finale diverse 164 Alfa Romeo. Ma la cosa più interessante è la presenza, compresa nel prezzo, di un PowerBook 140 per gli acquirenti di 164 6V 24. Il computer è fornito nel cassetto dell’auto e contiene, su stack Hypercard, il libretto di manutenzione e uso dell’auto stessa.

Sarebbe bello poter mettere le mani su quel PowerBook o almeno su quello stack HyperCard.

* * *

  1. Roam – Utilizzare: Hardware: PowerBook: PowerBook & Alfa Romeo.
  2. MCmicrocomputer, Dicembre 1991, Numero 113 – Progetto "MC-online" – a cura di Andrea de Prisco – Giornalista IT – www.digiTANTO.it; Pagina 184

La S.V. è giustificata

Vedi che succede a riutilizzare i template Word per i fogli protocollo con un corpo 24…

Immagine da: Foto Tribunale, via giacca e cravatta "Fa troppo caldo in queste aule" – 1 di 1 – Milano – Repubblica.it.

E poi scrive libero

Da: Torino, uccide prostituta e poi scrive libero Arrestato lo scrittore killer – Il Fatto Quotidiano.

L’avvento del colore

Gli USA sono la più grande democrazia del mondo; lo dicono loro.
Noi lo ripetiamo.
Asimov, che non era statunitense, in proposito diceva:

There is a cult of ignorance in the United States, and there has always been. The strain of anti-intellectualism has been a constant thread winding its way through our political and cultural life, nurtured by the false notion that democracy means that “my ignorance is just as good as your knowledge”

Ogni tanto uno di questi che sembrano Gnak & Gnola e non gli originali, se ne esce con una frase da bar scambiata tra venditori di aspirapolvere:

L’assurda tirata anti-aborto del deputato americano Todd Akin | Il Post.

Come che sia, alla prossime presidenziali USA, come a tutte le precedenti, l’alternativa è tra un premio Nobel per la pace che manda i suoi in giro per il pianeta ad ammazzare quelli gli stanno sui coglioni, ed uno cui potrebbero benissimo essere attribuite frasi come “la fica si bagna il culo no” o “rosci e cani pezzati, ammazzali appena nati”.

Ed il paese si divide tra quelli che gli danno ragione (il 5%) e quelli che dicono che questo è il rischio della democrazia (l’altro 5%).
Il restante 90% o è analfabeta, o non capisce quello che sente.

Per gli indecisi, fortunatamente, da qualche tempo a questa parte ad aiutarli a scegliere tra i candidati c’è il colore.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: