PET verde

Parere contrario anche dalla Lega. “Stiamo andando verso uno Stato etico che ci dice anche cosa fa male mangiare. Le bibite gassate fanno male e le patatine no? Manca solo di tassare l’aria”, commenta il segretario Roberto Maroni. Contro l’introduzione della tassa su coca cola e aranciata levata di scudi anche da parte di Assobibe e Mineracqua, le associazioni di confindustria che rappresentano il settore delle bevande analcoliche. Le due sigle esprimono “incredulità” e “forte preoccupazione” rispetto alla proposta formulata dal ministro della salute di introdurre un contributo straordinario a carico dei produttori di bevande analcoliche.1

È di oggi la notizia2 che la Legge n. 40 del 19 febbraio 20043 recante “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” è stata di nuovo bocciata, questa volta in sede europea. In pratica non si capisce, fuori dai confini vaticani ovvero un po’ sopra l’Africa e sotto Svizzera e Austria perché una coppia di persone che possono procreare in proprio ma sono portatrici di malattie genetiche ereditarie non possano accedere alla fecondazione medicalmente assistita e quindi al preventivo controllo della salute del nascituro.
Ovvero uno stato etico. Sadico, oltretutto.
Anzi, peggio, uno stato estero etico che scrive le leggi di un altro stato.
E chi sedeva al governo nel 20044?!

Si vede che ai leghisti il concetto di stato etico sta sui coglioni solo sulla scia delle prese di posizione di Assobibite e Mineracqua.

Aggiornamento

Il presidente del consiglio, Angelo BAGNASCO, ha dato mandato al Ministro della Salute, Renato BALDUZZI, di ricorrere5 contro la sentenza in sede europea.

* * *

  1. Salute, il governo si divide e il dl Balduzzi si arena subito – Repubblica.it
  2. Procreazione, Corte europea boccia la legge 40 che nega diagnosi preimpianto – Il Fatto Quotidiano
  3. Camera.it – Legge 19 febbraio 2004, n. 40 “Norme in materia di procreazione medicalmente assistita” pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 45 del 24 febbraio 2004
  4. Governo Berlusconi II – Wikipedia
  5. Fecondazione, Balduzzi annuncia ricorso "Serve un chiarimento con Corte europea" – Repubblica.it
  6. Polietilene tereftalato – Wikipedia

Sullo stesso tema si veda Zot!: Questa sì che è politica!.

Immagine da: http://refileblog.wordpress.com/.

Golf VII

Pare che il 4 settembre verrà presentata la Golf VII.

A me alcune serie della Golf piacevano molto; le ultime, anzi la VI per l’esattezza, è proprio figlia di De Silva; ha praticamente mascherina e fanaleria dell’Alfa 156 I serie, scudetto (anzi, Cuore, chiamiamolo col suo nome) a parte.

Non so come sarà la VII, immagino molto meglio della VI.
Ma c’è una cosa che mi piace molto della VW ed anche della Ford: le macchina che ne sono simbolo, Golf e Fiesta rispettivamente, si chiamano Golf e Fiesta da quarant’anni.
Perché sono Golf e Fiesta da quarant’anni.

Ecco, fossi un cliente VW o Ford (ho avuto una Fiesta 1.4 Ghia nel 1991) mi sentirei molto rassicurato dal fatto che esce la nuova Golf o la nuova Fiesta.

Non mi rassicura affatto il fatto che altri (e tra questi il gruppo FGA) non fanno latro che cambiare nome alle macchine ad ogni pie’ sospinto.
Forse questi ultimi lo fanno come segno di discontinuità, ma siamo sicuri che macchine che hanno venduto 28 milioni di pezzi come la Golf abbiano nella discontinuità il corretto pubblico nel loro segmento?

Ecco no, io non lo penso, e sopratutto non lo sento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: