Glass Works: How Corning Created the Ultrathin, Ultrastrong Material of the Future | Wired Science | Wired.com

Don Stookey knew he had botched the experiment. One day in 1952, the Corning Glass Works chemist placed a sample of photosensitive glass inside a furnace and set the temperature to 600 degrees Celsius. At some point during the run, a faulty controller let the temperature climb to 900 degrees C. Expecting a melted blob of glass and a ruined furnace, Stookey opened the door to discover that, weirdly, his lithium silicate had transformed into a milky white plate. When he tried to remove it, the sample slipped from the tongs and crashed to the floor. Instead of shattering, it bounced.

Da: Glass Works: How Corning Created the Ultrathin, Ultrastrong Material of the Future | Wired Science | Wired.com.

Windows NT 7.0

Per motivi che non sto qui a spiegare, oggi mi tocca lavoare con Windows 7.

Outlook 2010, oltre ad avere opzioni configurabilissime su quasi tutto lo scibile umano, compreso il kerning dei caratteri, che però sono brutti al cazzo, ha una brillante caratteristica.

Se ricevete un messagio di spam, da un indirizzo (apparentemente) malformato, Outlook si RIFIUTA di marcarlo come spam, asserendo che

Microsoft Outlook
L’indirizzo di posta elettronica o il nome di dominio immesso non è valido.
I valori validi includono:prova@example.com o example.com
OK

Quindi è richiesto che gli spammer siano almeno sportivi, ed usino indirizzi di posta rubati ma ben formati.
Ovviamente quei messaggi li potete cancellare a mano.
Uno ad uno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: