@Montifex #Attentiaqueidue

Pope Benedict XVI shakes hand with Italy's Prime Minister Monti during an official visit at the Vatican

Alcuni punti della salita in campo (si gioca in quota, evidentemente), sono chiari:

1) La salita su Twitter rispecchia l’ala progressista della chiesa: La Stampa – L’arcivescovo Zollitsch sui social media “Oggi Gesù sarebbe su Twitter e Fb”
2) Sulle politiche per l’infanzia, la linea è già dettata: “Sono i bambini che seducono i preti” – le agghiaccianti parole di Padre Groeschel
3) Sul ruolo della donna: si invitano le donne vittime di violenze e stupri a fare un esame di coscienza: “Forse ce lo siamo cercate anche noi?”, dovrebbero chiedersi, visto che girano “per la strada in vestiti provocanti e succinti” e consumano tradimenti “sui luoghi di lavoro, nelle palestre e nei cinema” (La Spezia, “Femminicidio? Colpa delle donne”. Poi il parroco chiede scusa – Il Fatto Quotidiano) Ma poi il parroco non ha chiesto scusa a nessuno. Se lo avesse fatto non sarebbe stato un buon tecnico; l’opportunità di certi provvedimenti è una questione politica che non lo sfiora.

Se ci aggiungiamo il triplo carpiato per evitare la retroattività dell’imposta ICI e confermare l’esenzione IMU che Monti con la sua personale influenza in Europa è riuscito a portare in dono alla chiesa, ed alla quantità di riciclati e patteggiatori già imbarcati, nessun dubbio, siamo di fronte ad un progetto politico che oltre ad essere Benedetto, è nuovo:

Insieme abbiamo salvato l’Italia dal disastro. Ora va rinnovata la politica.1

Schermata 2012-12-30 alle 09.48.36

* * *

Massimo MANTELLINI si è molto eccitato all’idea del Tweet ufficile del nostro, tanto che ne ha scritto un po’ in ogni dove2,3. Dopo aver fatto l’analisi della punteggiatura e delle implicazioni sociali della digitalizzazione della politica e della salita su Twitter, ha dovuto ammettere che sarebbe bastata l’analisi grammaticale per scoprire che dietro c’è un ufficio stampa. Su questo vorrei invece evidenziare che la scelta di chiamare l’account con il titolo a precedere il cognome “SenatoreMonti”, quella sì è una cosa che rappresenta il Nostro integralmente, ed il nostro paese muffo nella sua interezza e nella sua gattopardesca capacità di riciclare: https://twitter.com/BarackObama.

* * *

M’ero perso, ammetto con colpevole superficialità, il fatto che Eugenio SCALFARI, adesso faccia pure il battutista: Per favore Professore non rifaccia la Dc – Repubblica.it.

* * *

Adesso arriva all’ovile anche la pecorella smarrita: Pecorella: “Con voto su Ruby toccato il fondo”, ex legale di Berlusconi con Monti – Il Fatto Quotidiano.

* * *

  1. MANTELLINI, Massimo – Mario Monti. Il tweet delle piccole cose
  2. MANTELLINI, Massimo – Le croste alle ginocchia
  3. Mario Monti (SenatoreMonti) su Twitter Ma insieme chi?!
  4. I soldi della Bocconi | Il Post

Immagine da http://www.internazionale.it/news/dieci-link/2012/12/29/da-non-perdere-70/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: