L’impatto ambientale dell’ambientalismo in mano ai privati

Secondo Lars Haltbrekken, presidente di “Amici della Terra“, il più antico gruppo ambientalista norvegese, le tecniche di separazione e riciclaggio dei rifiuti adottate dalla Norvegia hanno anche degli effetti negativi: «Da un punto di vista ambientale è un problema enorme. C’è pressione per produrre sempre più rifiuti, fintanto che si ha la possibilità di assorbirli». In un’ipotetica gerarchia di obiettivi da raggiungere per il rispetto dell’ambiente, sostiene Haltbrekken, produrre meno rifiuti dovrebbe essere al primo posto, mentre generare energia dai rifiuti dovrebbe essere all’ultimo.

Da: A Oslo c’è carenza di rifiuti | Il Post.

Restoring the first website

WWW_logo_by_Robert_Cailliau_200_0

This project aims to preserve some of the digital assets that are associated with the birth of the web.

For a start we would like to restore the first URL – put back the files that were there at their earliest possible iterations. Then we will look at the first web servers at CERN and see what assets from them we can preserve and share. We will also sift through documentation and try to restore machine names and IP addresses to their original state. Beyond this we want to make http://info.cern.ch – the first web address – a destination that reflects the story of the beginnings of the web for the benefit of future generations.

Feel free to browse through the site. It is being used by the restoration team to document resources, ideas and leads.

About this project | Restoring the first website.

Moderate, gente, moderate

Cerco di riassumere qui appresso il discorso di Enrico LETTA oggi alla Camera:

1. Sospensione dell’IMU a giugno (abolire le province, ma prima i comuni, in modo che non ci sia a chi pagarla)
2. preferire le due ruote (sapete, il collegio di Pontedera…)
3. un po’ meno televisione e leggere di più (risolvere il conflitto d’interessi)
4. mangiare più frutta e verdura (meglio “setto otto pasti al giorno, non meno di sei di sola verdura”)
5. se romperete il porcellino nel 2013, sarà per fare quel viaggio (emigrate, finché c’è combustibile per i trasporti)
6. imparare una lingua; meglio se il cinese (risolvere il problema degli esodati).
7. Fare sport (pare che su questo la Idem si sia dichiarata indisponibile a qualunque modifica; respinto l’attacco dei falchi che puntavano al “Fare un po’ di moto”)
8. basta coi calzini bianchi (politically correct)
9. costruire un’auto con i Lego in scala naturale (pronti per fare quelle vere in fabbrica)
10. dormire bene è vivere meglio (in realtà l’ha scelta all’ultimo minuto in alternativa a “non uscire nelle ore più calde”).

Critiche sono venute dai diversi schieramenti di opposizione sui temi seguenti:

1. non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello
2. nessun cenno a sorridere di più e messaggiare le positività agli amici, non solo le sfighe
3. spiegare meglio la differenza tra i pantaloni per il fitness ed il leggings
4. deludente l’impegno contro le scie chimiche ed i chip sottopelle

I conti della serva

Come d’abitudine, trasformo in post un mio commento ad un post di Massimo MANTELLINI1:

Che succede adesso?

La premessa è che ci sono tre forze politiche in parlamento che si dividono in parti uguali (con buona approssimazione, tanto non è importante) i seggi.
L’ago della bilancia è il M5S, ma costoro non vogliono governare, e forse non possono.
Mi augurerei che non vogliano, ma temo la seconda.

Quindi staranno lì a fare i scherzi, a parlare di tuttimorti, con le margheritine con la pompetta ad acqua sulla giacca, in attesa che mancando il loro terzo, e dovendosi dare per forza un governo al paese si finisca inevitabilmente con un governo tricolore PD – PDL – Monti; questo darebbe loro la possibilità di dire che gli altri fanno inciuci e ricominciare subito la campagna elettorale.

A scanso di equivoci Grillo ha già detto che non voterà la fiducia a nessuno.
Il problema è che anche avendo il 75% dei seggi in entrambe le camere costoro non vorrebbero governare e forse non ne sarebbero capaci.

Il PD per senso di responsabilità, il PDL per questioni di attitudine alla colonizzazione istituzionale e Monti perché tutto sommato ritiene che il governo gli spetti e forse gli sia dovuto anche il presiederlo, sono pronti ad assecondare questa moina.

Avrei tanto voluto metterci un punto interrogativo.2

Questo scrivevo il 27 febbraio 2013.

Solo che l’esperienza recente friulana insegna che a volte si sbagliano i conti, ovvero Grillo potrebbe aver riconsegnato l’Italia a Berlusconi (ed i cavalli fatti senatori – l’analogia con i ministri dovrebbe essere chiara – significa aver riconsegnato l’Italia a Berlusconi) per nulla.

Da questo punto di vista, visto che il PD si era chiuso nell’angoletto a prendere botte da tutti, quella del Letta Jr, nel gioco della politica, è stata una mossa ben fatta: uscire dall’angoletto e iniziare a coinvolgere gli altri: così non potranno dire che questo governo (ed i suoi inevitabili fallimenti) saranno responsabilità del PD, perché ne fa parte il segretario del PDL ed il portavoce di LC.

Ed in questo ha perfettamente ragione Massimo: si tratta del ripetersi dei un rito in cui il bene pubblico non ha alcuna rilevanza.

* * *

  1. MANTELLINI, Massimo – Il governo del meno peggio – manteblog
  2. eDue – Post Suffragium

Il Tedesco Continentale Dornier del Deposito dell’Agente Investigativo della Donna del Sollevatore di 1930 Negozi Fa-x

81qVTYRbCnL._AA1500_

Su Amazon.it: Casa e cucina.

Ecco.

Steven Spielberg’s “Obama”

Mortacci loro, quando si prendono per il culo gli statunitensi sono imbattibili.

Spese militari

Paradigmatico:

McCormick ha venduto almeno 65 milioni di euro in apparecchiature che, secondo lui, erano in grado di rilevare materiale esplosivo a lunga distanza, nascosto sotto terra oppure attraverso mura e costruzioni. Con un semplice cambio di una schedina magnetica all’interno del dispositivo, sarebbe in teoria stato possibile passare dalla rilevazione di bombe a quella di droga.

Da: La truffa dei cerca bombe | Il Post.

No

«L’allegria sta arrivando» | Il Post.

iMess

Già funziona a giorni alterni e con determinate posizoni lunari, poi:

As noted by The Verge, a strange iMessage bug is causing the final word of certain phrases sent via Messages to an iPhone to be invisible to both the message sender and the recipient.When the following two phrases are sent using iMessage, the last word is not displayed on the iPhone:- I could be the next Obama with a space after Obama- The best prize is a surprise

Saranno anche verdissimi ‘sti datacenter: andranno a bile…

Da: Odd iMessage Bug Truncates Last Word of Certain Text Phrases – Mac Rumors

Non ho capito un cazzo

L’ho riletto qualche volta, ma niente.
Provate voi:

Quanta falsità e ipocrisia di regime sui quotidiani italiani . E l attacco di un post, apparso sul blog di Beppe Grillo, e firmato da Matteo Incerti, collaboratore al Senato del Pdl. Il titolo è eloquente: Non capite un cazzo . E sotto una raffica di accuse: Il pd menoelle, ndr fa un governo con piduisti, ex picchiatori fascisti, la nipote del dittatore Mussolini, condannati e Grillo con il suo solito amaro paradosso che vero può risultare indigesto denuncia per questi motivi che hanno ucciso il 25 aprile parafrasando Guccini di Dio e Morto . E aggiunge: Nessuno scrive una riga sull assenza dei responsabili democratici del pdl . Chi è più paradossale Grillo o tutto questo circo di regime di ipocriti? Il cinguettio del leader del Movimento rinvia a un post sul proprio blog firmato da Robespierre . Sotto accusa Beppe Severgnini, che oggi sulle pagine del Corsera scrive: Il confronto tra Letta e i Grillini era come il Bayern contro una squadra di dilettantì. Bravo Beppe, tu sei un intellettuale illuminato, ti manca però una cosa che i grillini hanno e tu purtroppo no: la libertà e la vicinanza alla sofferenza , si legge nel post. Un altro post a firma Robespierre, invece, se la prende in particolare con il giornalista del Corriere Beppe Severgnini, colpevole di aver detto: Il confronto tra Letta e i Grillini era come il Bayern contro una squadra di dilettantì . L articolo attacca: Se tu caro Severgnini fossi vissuto nel passato, avresti decantato il Duce, Pinochet, Gromiko e altri potenti, perchè tu sei un uomo per tutte le stagioni, sei un uomo abilissimo a salire nel carro dei vincitori, sei un uomo camaleonte, abilissimo a stare in equilibrio tra Pd, Pd-L, droghiere della sera e lettori dei tuoi mediocri e inutili libri . Ti vendi bene, e ti fai sviolinare dalla Gruber – va avanti – una giornalista illuminata che in un altro paese diverso dall Italia, potrebbe al massimo fare la cassiera in un cinema di periferia. Quando la smetterete di leccare il culo ai vostri padroni, potrete avere la soddisfazione di riabbracciare i vostri figli senza vergognarvi .

Da Foto Blog Grillo contro la stampa Non capite mai un c… – Repubblica.it.