Nell’Esercito di Silvio | Gipi

Seaside See-Saw

Il DNA, dio santo, negli ultimi anni è diventato una specie di armadio quattro stagioni, dove ci sta di tutto. Hanno iniziato i negri, con il ritmo. Prima lo hanno portato nel sangue ma poi, quando la scienza ha fatto i suoi passi nominando cose che nome non avevano prima, hanno preso a custodirlo nel DNA, il senso del ritmo. Sono stati i primi. È come quando corrono i cento metri, i negri. Arrivano primi. Ce l’hanno nel DNA. (sempre che non ci siano zingari in giro nel qual caso qualcuno di questi di sicuro si sarebbe fottuto la pistola e niente BANG di avvio. Pistola rubata, Perché gli zingari il furto ce l’hanno nel DNA)

E comunque, prendendo tutto per buono visto che in tema di fact checking non ho e non intendo avere un account Facebook, va constatato che il fatto di identificare i negri con cazzi lunghi multipli del lato corto di stadio da calcio, anche chiamandoli negri in senso spregiativo, indica un chiaro complesso di inferiorità di questi dell’esercito di Priapo col tacco.

Gipi quando scrive (sempre troppo poco) vale Gipi quando disegna.

Segue su: Nell’Esercito di Silvio | Gipi.

* * *

Imamgine da http://www.ilpost.it/2013/08/01/foto-darchivio-18/seaside-see-saw-3/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: