Se non avete un termostato Nest

Android-x86.org ha annunciato la disponibilità della versione 4.4-r1 della distribuzione che permette di sfruttare Android sulle piattaforme x86. Si tratta di una versione modificata del codice AOSP (Android Open Source Project), pensata per essere eseguita su dispositivi che montano chip Intel o AMD.9

Se non vi basta raccontare tutti i cazzi vostri a Google quando siete in giro, ed a casa non avete un termostato Nest che lo faccia comodamente per voi, adesso potete mutilare un computer x86 e renderlo del tutto simile ad un bancomat – solo che i prelievi li fa Google – ed installare Android x86.

L’interfaccia ha la stessa usabilità di una tazza del cesso appesa al soffitto, ma è una novità, dunque accorrete numerosi.

Per tutti gli altri, ricordo l’esistenza di OwnCloud della quale è appena uscita la versione 7.

* * *

Sullo stesso argomento

  1. eDue – Il Grande Cuggino
  2. eDue – ownCloud 6
  3. eDue – Te(m)ppismo
  4. eDue – A Google mancava un dato
  5. eDue – La risposta di Google allo spionaggio dell’Nsa
  6. eDue – La Grande Sorella
  7. eDue – Ssearch
  8. eDue – Grazie, buon uomo
  9. Android-x86, disponibile la distribuzione 4.4-r1 per usare Android sul computer – macitynet.it

Nencini: applicare la legge

Quando il dibattito politico e la difesa di legittimi interessi finiscono a schifio. Prendiamo la riforma del Pra, di cui si parla da sempre, che si prova a fare da vent’anni e che, tra l’altro, è prevista dalla legge di stabilità 2014, approvata a fine dicembre dell’anno scorso. Riforma che il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi era obbligato per legge ad attuare entro l’1 marzo 2014 e che invece, nonostante un paio di tentativi del viceministro Riccardo Nencini ad aprile e a giugno, rintuzzati in extremis, è ancora di là da venire.

Da AutoDifesa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: