Piumaggio autunnale

In questi giorni parte l’adeguamento dei cartelli per il costo del parcheggio che passa da 1 €/ora a 1,5 e come se non bastasse non è più possibile pagare a giornata o mensilmente.

Marino dall’Apple Store sulla V strada annuncia di essersi accordato con Jim per il nuovo stadio della Roma mentre questa città che sprofonda peggio di Venezia dopo anni di sindaci assolutamente inadeguati a tutto (con punte di ridicolo e di vergogna).

Abbiamo un trasporto pubblico da vergognarsi, una manutenzione stradale da sterrato Adventure di TopGear, ed aumentiamo il costo dei parcheggi, che restano terra di nomadi stanziali e parcheggiatori abusivi.

Può capitare, invece, che il parcheggio lo trovi ma costa un bel po’ di soldi. Anche in questo caso l’auto diventa un bel problema. Non parliamo poi se diventi ostaggio di bande di parcheggiatori abusivi a cui devi per forza pagare il pizzo oltre il conto del parcometro.

(…)

In un Paese dove sull’auto si pagano le più alte tasse d’Europa una situazione del genere è molto di più del cosiddetto “danno e la beffa”. L’idea per ridurre il traffico? Basta scoraggiare l’uso dell’automobile alzando i costi di gestione. Semplice no? Mentre il trasporto pubblico, proprio a Roma, resta il peggiore d’Europa. Della terza linea di metropolitana se ne parla dal 1990 ma per vederla finita (forse) si dovrà attendere fino al 2025. Si tratta di 35 anni, gli stessi che sono stati necessari per ricostruire quasi completamente una città come Berlino. Roma è così, prendere o lasciare. Vai fuori qualche giorno in agosto, torni in città e ti ritrovi a dover pagare il 50 per cento in più per sostare sulle strisce blu. A raddoppiare le tariffe basta una notte, a riasfaltare una strada o ricoprire una buca ci vogliono dei mesi. E figurarsi cosa può importare se per trovare un posto impieghi un’ora e lo paghi il doppio, pizzo compreso. L’auto? Lasciatela a casa che è meglio …

Il mio pensiero va al dopo Marino, che sarà un qualcosa che oggi non possiamo immaginare, ma pagheremo carissimo.
Come se fino ad oggi ci avessero regalato qualcosa, o ci avessero almeno restituito in servizi quello che paghiamo di CATIS, ovvero le tasse che buttiamo al cesso.

Intanto la politica nazionale dopo le asfaltature elettorali continua coi proclami e fa, per dirla con qualcun altro, un cazzo di niente.

Il futuro ci riserva, dopo il bagno di pece, una bel tuffo nelle piume.
E via a testa alta.

Da: Auto, nemico pubblico numero 1 a cominciare dalla capitale   – Repubblica.it.

* * *

P.S.: STRISCE BLU: RICORSO COLLETTIVO DEL CODACONS AL TAR DEL LAZIO: tutto bello, a parte il fatto che sul sito cercano

GRUPPI EMERGENTI MUSICALI
CABARETTISTI E CARATTERISTI
CHE VOGLIANO ESIBIRSI NELLA NS. TV

AVETE FILMATI PARTICOLARI O DOCUMENTARI INNOVATIVI EMERGENTI PER LA TV?

INVIATE LE VOSTRE PROPOSTE CON UNA EMAIL

* * *

  1. eDue – Embè?! (Sono una bravissima persona)
  2. eDue – San Lorenzo (PUP)
Annunci

2 thoughts on “Piumaggio autunnale”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...