Una strana idea di Pro

Schermata 2015-05-20 alle 09.10.47

Scrivevo ieri che Apple ha presentato i nuovi prezzi dei Mac.
Ma scrivevo qualche giorno fa che se il trend è chiaro, significa che i nuovi MacBook Pro avranno processori Atom e scocca rosa cipria.

La delusione di quanti mi seguono è stata forte, quando hanno scoperto che in realtà la previsione sul rosa cipria s’è rivelata fallace.
Però adesso i MacBook Pro da 15″ con Display Retina Mid 2015 (si chiamerebbero così), hanno la scheda video discreta solo sul modello top, che parte da 2.800,00 euro, spiccio più spiccio meno.

Se non capite cos’è “la scheda video discreta” in giro è pieno di articoli sul color oro del nuovo MacBook o sui cinturini dell’Apple Watch per intrattenervi.

Comunque, adesso, con soli 2.300,00 euro vi danno una macchina che ha le stesse prestazioni grafiche di un portatile da 400 euro. E, quel che è peggio, con la stessa scheda dell’Air che però deve gestire un quarto dei punti a video.

Ne segue che l’idea di Pro che si sono fatti ultimamente in Apple è quella di qualcuno che abbina il computer alla cravatta; e non vedo l’ora di leggere recensioni entusiastiche dei soliti, che verranno di nuovo a spiegarci che dei MHz non frega più nulla a nessuno, tant’è che ce li fanno pagare sempre più cari (alcuni Mac ieri sono aumenti del 60%, ma i MacBook Pro solo del 16) ma non ce li danno per non aggiungere peso al capino à la page.

Che tanto va tenuto chiuso sul tavolo.
Al limite potrebbe anche essere vuoto; anzi meglio, no?

* * *

  1. eDue – Legge di Cook

1 thought on “Una strana idea di Pro”

  1. Pingback: Goldie Yawn | eDue

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...