Aveva ragione

Arrivando da lui mi ero fatto l’idea che nella sua immobilità, Max avesse perso anche la sensibilità, il tatto, la sensazione del caldo e del freddo. Monica mi ha detto di no, che il contatto fisico Massimo lo sente. Alla fine della nostra chiacchierata, mi ha detto che se avevo piacere potevo toccargli una mano. L’ho toccata. In realtà alla fine gliel’ho presa tra le mie, e ho pensato che paradossalmente, in quella stretta, sembravo più io agganciato a lui che il contrario. Un’amica comune mi aveva scritto che andando a trovare a casa Monica e Max, ne sarei uscito migliore. Aveva ragione.

Da È il momento di una legge sull’eutanasia – Il Post

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...