Virginio Razzi

È una forma di nuovo benpensantismo autoassolutorio: «Non stiamo lasciando ai figli un mondo di merda, infatti è un mondo che solo persone perfette possono correggere… è l’Italia bellezze», dicono guardando figli buttati in una società che hanno lasciato svuotare di morale e beni, di senso e di virtù. «Ti lascio in un mondo di cui è impossibile essere orgogliosi, in cui è impossibile trovare un senso… infatti neppure quei perfettoni dei grillini ce lo trovano, anzi lo vedi? Anche loro sono così… come gli altri». Ebbene io a questa gente dico: state tradendo la fiducia dei vostri figli, perché avete una morale migliore per noi? Cosa vi rende abili nel giudicarci?1

Adesso con la supercazzola la nemesi è completa.

Ho sempre pensato che il grillismo fosse un movimento rivolto agli sfigati illudendoli di poter contare qualcosa, per gente convinta e finalmente legittimata a poter parlare di tutto non malgrado, ma proprio in virtù del fatto di non saperne un cazzo.

All’atto pratico devo convincermi che sono un’emanazione della setta di Jones, che trascina quanto più materiale a valle prima della soluzione finale.

* * *

  1. Corriere della Sera – La lettera di Grillo: «Non siamo perfetti ma non ci arrendiamo
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: