Un TEDx che sa di pensiero unico

Avevo deciso di non presentare il TEDx Roma. Nel dirlo al responsabile della comunicazione – che due anni fa ebbe l’idea di coinvolgermi nell’edizione 2016 e che ringrazio per la stima dimostrata nei miei confronti – gli ho chiesto, per correttezza, di lasciare che fossi io, il giorno dopo, a comunicarlo ad Emilia Garito. Se non fosse che dopo qualche ora mi arriva una mail da parte della curatrice del TEDx Roma (che ancora non aveva parlato con il suo responsabile) nella quale mi si dice, sostanzialmente, che visto che non la penso come lei non posso presentare il TEDx. Arrivederci e grazie. Amici come prima.

Da Perché non presenterò #TEDxRoma 2017: un TEDx che sa di pensiero unico | Tech Economy.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: