Pugno di ferro

pugno-di-ferro

Secondo gli studi di settore, i tassisti guadagnano in media poco più di mille euro al mese, ma diverse inchieste giornalistiche hanno mostrato in alcuni casi guadagni più che doppi, a volte vicini a quattromila euro netti. Un altro indizio che indica come gli studi di settore sono realizzati al ribasso è il prezzo delle licenze. Diversi tassisti raccontano di aver pagato le proprie licenze fino a duecentomila euro, una cifra troppo alta per giustificare un guadagno di circa mille euro netti al mese. In alcune città dove i taxi sono particolarmente poco numerosi rispetto alla domanda, le cifre possono essere ancora più alte. Per Firenze e Venezia sono stati registrati casi di licenze vendute fino a 400 mila euro. A volte, il prezzo delle licenze viene pagato in nero. Nel 2011, a Firenze, la Guardia di Finanza ha scoperto che una licenza acquistata ufficialmente per 800 euro era stata pagata in realtà 200 mila euro.

#lavoltabuona

Da Come funzionano i taxi in Italia, spiegato – Il Post

Creating the STRAW

Jeffrey Roy
Person with British Accent.

Laddove non espressamente vietato

E’ prevista per i sindaci – spiega il comandante della Polizia Municipale di Bari, Nicola Marzulli – la possibilità di emettere ordinanze, ad esempio, per imporre divieti di esercitare l’attività di posteggiatore abusivo in determinate zone.

In tutte le altre zone sarà invece consentito esercitare l’attività di posteggiatore abusivo.

Da Aggredisce due vigili in piazza Prefettura: bloccato parcheggiatore abusivo .. – Asaps.it Il Portale della Sicurezza Stradale.

Viva Cavandoli!

Le videointerviste agli animatori e ai disegnatori che hanno conosciuto Osvaldo Cavandoli realizzate per la mostra “Viva Cavandoli!”, mostra tributo al disegnatore de La linea che ha visto l’esposizione di tavole con disegni originali realizzati da fumettisti e animatori storici e contemporanei: ogni autore, con il proprio stile e i propri personaggi, ha reinterpretato i disegni o la figura di Cavandoli, per un tributo originale e personale. Più di 100 artisti nazionali ed internazionali di chiara fama hanno aderito all’iniziativa.

La mostra è stata inaugurata presso il Musil di Rodengo Saiano il 10 Aprile 2015, ed stata aperta fino al 2 Giugno 2015. Nell’estate 2015 la mostra è stata allestita presso il Musil di Cedegolo.
L’iniziativa è stata realizzata in collaborazione con l’agenzia Quipos.

www.vivacavandoli.it
www.musilbrescia.it

Bit 22

Ricevo

Qualora abbiate ricevuto la presente comunicazione per errore siete pregati di rispedirla al mittente e di cancellare il messaggio originale dal Vostro sistema di posta elettronica. Grazie

e, il rigo sotto,

Nota: questa è un’e-mail generata automaticamente e non avremo la possibilità di leggere eventuali e-mail di risposta. Non rispondere a questo messaggio.

* * *

Vorrei anche far notare che, non bastassero le due righe a rendere risibile il tutto, già solo la prima in cui si chiede di rimandare indietro una e-Mail, e di cancellare l’originale, implica che se pure sono più idiota di loro e lo faccio, poi me ne rimane copia nella cartella Inviata.

Siamo un paes(on)e malato di burocratese e regolette del cazzo scritte dal primo mentecatto che si alza la mattina.
E molti ebeti che gli vanno pure appresso.

Allons Assange de la Patrie

C’è infine un’ultima storia: lo scorso venerdì Julian Assange, fondatore di Wikileaks, ha detto al giornale russo Izvstia che nelle email trafugate al Partito Democratico statunitense poco prima delle elezioni vinte da Donald Trump – trafugamento dietro al quale secondo le agenzie di intelligence statunitensi ci sarebbe il governo russo – ci sono «informazioni interessanti» che riguardano Macron. Nelle email già pubblicate da Wikileaks ci sono dei riferimenti a Macron, ma sembra che verranno pubblicate nuove cose: Assange ha dettoche i dati vengono dalla corrispondenza privata della ex segretaria di Stato Hillary Clinton. Va precisato che in politica estera sia Le Pen che Fillon sono moderati e indulgenti con la Russia; Fillon ha parlato spessa della necessità di un riavvicinamento strategico con il governo di Putin, a cui vorrebbe togliere l’embargo imposto per via dell’annessione della Crimea. Fillon ha anche parlato in favore di un’alleanza con il dittatore siriano Bashar al Assad allo scopo di combattere lo Stato Islamico.

Interessante come Wikileaks non pubblichi quello che ha, ma lo minacci nei confronti di alcuni.
Durante la campagna statunitense hanno minacciato di pubblicare altre cose sulla Clinton che poi non sono uscite.
Adesso minacciano Macron.
Ma guarda questi paladini della trasparenza quanto sono opachi.

Da Emmanuel Macron fa sul serio – Il Post

Davis’ Cup

Il governo britannico ha presentato il progetto per l’uscita dall’Unione europea.
Il 2 febbraio il ministro per la Brexit, David Davis, ha reso noto il libro bianco, un documento di 77 che conferma la volontà di Londra di abbandonare l’unione, il mercato comune e la corte di giustizia europei. La priorità, afferma il documento, è riprendere il controllo dell’immigrazione.

Solo la coglionaggine europea potrà far sì che queste “idee” vengano realizzate con successo.

Da Il governo britannico ha presentato il progetto per l’uscita dall’Unione europea.