Mecojoni, Gian Pa’

L’alba della prima stradale Dallara. Sport che è così presente nella storia (e nell’attualità) di Dallara, che con le sue vetture ha appena messo a segno, al debutto, una doppietta alla 24 Ore di Daytona: “Abbiamo imparato dagli errori del passato”, commenta l’ingegnere. Quasi pronto con la sua primissima stradale: “Quattro ruote le ha, ma non ha neanche le portiere. Non vogliamo diventare un costruttore, non andremo oltre le cento unità all’anno, ma lo sfizio di fare un oggetto puro, per appassionati veri, dovevamo togliercelo”.

Una Dallara stradale.

Da Eventi 2017 – News, Foto e Video – Quattroruote.it

Davis’ Cup

Il governo britannico ha presentato il progetto per l’uscita dall’Unione europea.
Il 2 febbraio il ministro per la Brexit, David Davis, ha reso noto il libro bianco, un documento di 77 che conferma la volontà di Londra di abbandonare l’unione, il mercato comune e la corte di giustizia europei. La priorità, afferma il documento, è riprendere il controllo dell’immigrazione.

Solo la coglionaggine europea potrà far sì che queste “idee” vengano realizzate con successo.

Da Il governo britannico ha presentato il progetto per l’uscita dall’Unione europea.

Primi freddi

Oggi a mensa riflettevo sotto questo cartello sull’incidenza dell’influenza.

Poi:

6 sempre magico?

You know, it’s true: when something exceeds your ability to understand how it works it becomes magical.

L’intento era quello di promuovere la tecnologia che c’è dietro, ma letteralmente molti l’hanno inteso come “è magico perché è oltre le vostra capacità di capire come funziona”.
Curioso, Apple si è sempre vantata di essere imbattibile quanto a comunicazione, eppure ha dato dei coglioni ai suoi clienti.
Poi se guardate il resto del video, noterete intanto che vengono fatte molte affermazioni controfattuali (“abbiamo imparato dall’iPhone”, quando in realtà iPad è nato prima ed è stato all’origine dell’iPhone), e poi che l’iPad negli ultimi sei anni non è praticamente cambiato.
Sì, certo, più fino, più fino, 2x, 4x, 8x, 16x, ma davanti ci siete sempre voi e lui fa sempre le stesse cose.

E così come non ci si produceva contenuto allora, non ci si produce contenuto adesso.
E non ci si programma.

Oggi l’iPad compie più di 11 anni, di cui esattamente 6 vissuti come prodotto.
Jobs lo presentò sul divano, e da lì alla fine non s’è mosso più di tanto.

Curiosamente l’unica vera novità che avrebbe potuto cambiarne il destino, Apple Pencil, e renderlo davvero uno strumento produttivo e rivoluzionario rispetto ai PC è arrivata per un solo modello ed ad un costo folle. E, sopratutto, contraddice l’assunto che per usarlo non servisse altro che le dita.

Non hanno imparato nemmeno quello dall’iPhone.

Costi occulti

schermata-2017-01-25-alle-15-07-44

Tutti i prodotti ricondizionati certificati Apple:

  • sono sottoposti a una serie completa di test per verificarne il funzionamento, e gli eventuali componenti difettosi vengono sostituiti;
  • gli Apple Watch con parti da sostituire sono esclusi dai prodotti ricondizionati certificati Apple;
  • sono sottoposti a un accurato processo di pulizia e ispezione;
  • sono riconfezionati (con i manuali del caso, cavi, nuova scatola ecc.);
  • includono il sistema operativo fornito inizialmente con l’unità oppure, in alcuni casi, una versione più recente;
  • devono superare un ultimo controllo qualità prima di essere aggiunti alle scorte di prodotti ricondizionati rivendibili.
  • sono riconfezionati in un imballo speciale (con i manuali del caso, i cavi e gli altri accessori forniti inizialmente con l’unità).

Quindi, a un certo punto li riconfezionano, si ricordano sempre dopo che devono superare un ultimo controllo qualità prima di essere aggiunti alle scorte di prodotti ricondizionati rivendibili, e poi li riconfezionano di nuovo; ma a questo giro in un imballo speciale, così se si dovessero ricordare ancora qualcos’altro…

E li chiamano esperti di comunicazione.

Da iPad Pro 9,7″ Wi-Fi + Cellular 256GB ricondizionato – Grigio siderale – Apple (IT)

Roma Caput Mud

Riassumiamo1.

Dopo aver aumentato lo stipendio dei lavoratori Atac, azienda che potrebbe portare i libri in tribunale a marzo, senza pretendere un aumento di produttività e senza accertare la presenza come accade in tutto il resto d’Italia, e dopo aver corrisposto adeguamenti ed arretrati ai dirigenti Atac, il cui raggiungimento degli obbiettivi per il triennio 2017 – 2019 (sì, nel futuro) non è in discussione e dimostrato dai fatti, abbiamo deciso che il problema di Ama fosse che i netturbini venissero pagati poco. Lo immaginate; e infatti arrivano gli aumenti di stipendio e non si pretende l’applicazione del contratto per tutti gli altri punti; anche perché se lavorassero di più andrebbero a saturare gli impianti per i quali non è stato ancora approntato alcun piano strutturale, e si naviga a vista.

Due giorni fa è stato sbloccato un concorso per istruttore della Polizia di Roma Capitale. Trecento posti.
Era stato bloccato per mancanza di fondi oltre che per un grappolo di ricorsi di tutti contro tutti (praticamente il cartesiano degli stakeholders, diagonale compresa) per presunte irregolarità nell’attribuzione del punteggio delle prove precedenti a quella prossima ventura (orali).
Tutti questi non verranno pagati in soldi del monopoli, ma non è ancora chiaro dove si troveranno i soldi per pagare tutti i summenzionati dipendenti del comune di Roma.

Del nuovo bilancio non si sa ancora nulla.

Quello che si sa di nuovo è che qualche giorno fa, il MoVimento Tra Le Stelle ha rivisto il suo codice etico, in modo che gli indagati non condannati possano essere cacciati solo in base a come tira il culo a Peppe (o ai suoi aventi causa) e che da ieri, tu pensa, tutti gli eletti devono astenersi dal parlare senza previo consenso dell’Olimpo in una delle sue incarnazioni terrene.

Per chiudere, sempre ieri, la sindaca ha ricevuto un invito a comparire dalla Procura di Roma.
Per cosa?
Per le nomine, ovvero, ancora, per l’unica altra cosa di cui si sia occupata questa giunta dal suo insediamento.

* * *

  1. eDue – Pomi di cambio e manici di scopa

Palermo (RM)

Dicevo giorni fa che Twitter non cresce ma invecchia1

schermata-2017-01-22-alle-13-01-14

Premesso che questa feature non è disattivabile, o non lo è con sufficiente semplicità che è la stessa cosa, e premesso che ovviamente ho già creato una regola che butta questa cazzata nel cestino, ma spendere soldi e tempo per sviluppare una funzione legata alla sicurezza che ha tutta l’aria di essere phishing… perché?!

E quando dico spendere soldi e tempo, intendo che hai pagato qualcuno per scrivere il codice che c’è dietro, e poi paghi la corrente necessaria ad alimentare i server su qui quel codice gira, e la corrente dei server di posta che te la mandano, per dirmi che ogni volta che faccio login da browser starei circa a Palermo, dovrebbe essere chiaro cosa intendessi dicendo che avere i conti in ordine non è sempre prioritario.

Salvo che tu non voglia fallire in piena salute.

* * *

  1. eDue – Cosa fare dell’uccello (Reprise)