Mamma è della CIA

Leggo su che un bambino di 5 anni avrebbe rovinato la copertura della mamma, a quanto pare agente della CIA, dichiarandolo pubblicamente.

Nessuno che si sia chiesto perché un bambino di cinque anni sapesse che la madre era della CIA.

– Mamma esiste Babbo Natale?
– Non più figliolo, lo abbiamo fottuto durante l’ultima missione in Nicaragua.

Oppure

– Tesoro la mamma stasera organizza un golpe in una repubblica ex-sovietica e torna in tempo per raccontatrti ancora la favola del Miracolo Italiano, passami papa’…
– Non puo’ mamy, il babbo sta torturando una bionda spia ucraina cercando di soffocarla col pisello, è per quello che sono io a risponderti al suo cellulare segreto…

Fatto sta che la mamma si è dimessa.
Non l’hanno licenziata.

No, si è dimessa…

Annunci

Medley

We speak all linguages

Tutti insieme a quanto pare…

Sospensione da 300

Macché grandi opere.

Macché inaugurazioni.

Ma quali tagli di nastro.

Ma quali opere letterarie.

Attappate le cazzo di BUCHE.

Oppure non lamentatevi delle gente che gira col gippone nei grandi centri agricoli urbani.

In questi casi 300,00€ alla bisogna, anche tre volte a settimana.

Region code (parla come magni)

C’era un epoca in cui i lettori DVD costavano davvero molto, ma davvero.

Ho fatto una ricerca adesso adesso ed ho scoperto che un lettore DVD con tutte le frocerie immaginabili, che legge tutti i formati del mondo costa la bella cifra di 27,54 euro.

Ovvero MENO di un disco DVD.

Se siamo d’accordo su questo, io passerei all’angolino delle michiate.

Ogni disco DVD può avere, e spesso lo ha, un codice regionale il quale non serve ad un cazzo per due motivi:

1) Siccome un lettore DVD costa meno di un disco DVD, compro due lettori DVD (o più) e mi vedo tutto quello che voglio, al prezzo di 1,5 dischi DVD.

2) Del lettore spaziale da ben 27,54 euro, facendo una ricerchina in rete omettendo il nome del produttore, ho trovato una milionata di siti che spiegano come togliere il codice regionale, più una lunga fila di firmware che consentono di interfacciarlo anche col citofono (insieme al subbufer).

Mammadonna quanto rompe i coglioni il codice regionale se hai solo un computer portatile!

Ma se facciamo una rapida ricerchina in rete scopriamo una valanga di programmini che consentono di rippare il DVD e farne una copia senza alcun codice regionale.

Un altro vagone di risultati spiegano come togliere il blocco regionale dal nostro lettore DVD inbtegrato nel computer portatile.

Non parliamo poi dei marocchini, che vendono DVD rigorosamente senza codice regionale.

C’è uno scienziato che mi spieghi a cosa cazzo serve il codice regionale?

Tranquilli, non lo sa nessuno.

Solo palle (di vetro)

Ragazzi, che vittoria schaicciante…

Abbiamo vinto le elezioni senza un programma!

Blocco del traffico

Il Blocco del traffico, si fa quando il livello di inquinamento raggiunge livelli pericolosi (in quelli intollerabili viviamo normalmente) per le casse dei comuni.
In quelle occasioni, possono circolare solo i mezzi meno inquinanti e coloro che ne hanno bisogno.

Oggi intorno alla stazione Termini era tutto bloccato, traffico pazzesco.

Perché c’era un raduno di Ferrari d’ogni epoca e di Harley Davidson da tipico suono di scureggia nel bidet pieno, d’ogni epoca.

E c’erano tre carabinieri, di cui uno si esibiva in abili manate sulle macchine (non Ferrari) nel gestire il traffico pazzesco dovuto a un centinaio di persone che hanno bloccato Roma (evidentemente provvisti delle relative autorizzazioni).

Ho pensato a Veltroni, all’ambiente, a Roma.

Ho pensato a Veltroni, perché di meglio non c’è e non ho inteso con questo fare un complimento a nessuno.

Ho pensato all’ambiente, perché per far divertire i Ferraristi che partono rigorosamente sgommando con motori plurifrazionati dal 3.2 in su inquinano davvero poco e rispettano tutti i dettami del codice della strada controllati dai carabinieri, ed ho pensato agli Harleysti, che hanno già la loro punizione sotto il culo.
Ed ho pensato che tutti costoro fossero convenuti a Roma per necessità, e che l’inquinamento che causavano fosse sacrosanto.

E non penso all’inquinamento di UN 3.2 8 cilindri boxer di venticinque anni fa spremuto da semaforo a semaforo per la necessità di soddisfare ego infantili, penso a tutti quelli che come il sottoscritto erano FERMI al centro di Roma col motore in moto tutto intorno. E non lo potevano spegnere per evitare la manata tattica del carabiniere efficiente.

Ed ho pensato a Roma, che oltre ad essere stravolta da mille operette inutili, dalla monnezza che abbonda ovunque e dalle transenne che ne limitano la fruibilità generale per pochi interessi particolari, è tutta grigia di inquinamento e peggiora ogni minuto.

E le mancavano i rampanti di Burago…

Discovering Channels

Mi dicono che sulla televisione pubblica, ovvero quella che pago anch’io perché avendo un PC ho uno strumento potenzialmente atto alla ricezione di programmi radiotelevisivi, sia passato un programma in cui c’è gente mezza nuda che bestemmia litigando, ferendosi con rocce e rubandosi il mangiare a vicenda.

Ammesso che sia, era ora.

Basta con programmi come Non e’ mai troppo tardi che a fronte di un canone ti davano un servizio.

Mi dicono che sulla televisione pubblica, a fronte di un canone ED un abbonamento alla televisione digitale ED un un abbonamento ad internet veloce ED al possesso di un PC che quindi E’ uno strumento effettivamente atto alla ricezione di programmi radiotelevisivi, ti puoi vedere il remake di Non è mai troppo tardi, in cui insegnano agli anziani l’uso del computer.

Ammesso che sia, perché non insegnano a noi anziani di domani:

1) come arrivare ad essere anziani
2) come potersi permettere di vivere una volta che dovessimo arrivarci.

Troppo tardi?!